ECHOES. Vasco Ascolini. fino al 22 giugno 2024. Spazio Fondazione Negri, Brescia – Italia

ECHOES è una straordinaria mostra monografica dedicata al fotografo italiano Vasco Ascolini. Ascolini è uno dei fotografi più importanti del secondo ‘900 italiano, la cui carriera, tuttavia, si è precipuamente svolta in un ambito internazionale. Dalla mostra al Lincoln Center di New York nel 1985, alle collaborazioni con il Musée Réattu di Arles, al Cavalierato delle Arti e delle Lettere della Repubblica di Francia nel 2000, il suo percorso ha forse mostrato maggior continuità all’estero che in patria, pur con eventi estremamente significativi quali le mostre ad Aosta e Ferrara curate da Ernst Gombrich e Aaron Scharf (1989), la grande retrospettiva a Reggio Emilia del 2008 e la recente mostra del 2023 al Museo Bagatti Valsecchi di Milano: “Visioni Metafisiche. Vasco Ascolini incontra Canova, Thorvaldsen e De Chirico”.

 

ECHOES intende offrire una visione quanto più completa dell’opera di questo grande artista, il quale, concentrandosi sull’artificio del teatro, della scultura e degli spazi architettonici, restituisce attraverso i suoi scatti un’umanità e un pathos rari da riscontrare, non soltanto in fotografia. Il progetto conta su un numero di 55 fotografie tutte in edizione vintage su carta baritata ai sali d’argento, personalmente stampate da Vasco Ascolini e direttamente provenienti dalla collezione della Fondazione Pasquale Battista, in rappresentanza dei temi principali da lui affrontati nel corso della carriera. Attraverso la mostra, i visitatori sono invitati ad immergersi in un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, esplorando i temi del contrasto visuale, della metamorfosi emotiva, dell’evanescenza, della memoria e dell’identità. L’esposizione intende sottolineare la capacità unica di Ascolini di catturare la transitorietà dell’esistenza umana e la bellezza fugace delle sue forme, in un dialogo silenzioso ma eloquente con il mondo che lo circonda.